lunedì 5 gennaio 2009

c'era una volta, poi non c'è più


nessuna persona infelice può renderti felice! persa nella sua infelicità non contempla neppure l'auspicabilità di una qualsiasi gioia.... La nostra felicità va lentamente e difficilmente costruita da noi stessi a prescindere da cosa si possa provare per le altre anime vicine e lontane che ti attraversano la vita come brividi in una giornata febbricitante....

8 commenti:

Sabatino Di Giuliano ha detto...

Seminare ottimismo col nostro sorriso.
C'era una volta e poi c'e' ancora...

taxidriver ha detto...

può essere che,invece,sia possibile se siamo noi a rendere felice la persona infelice

gegio ha detto...

Ciao, ho trovato il tuo blog con Google. Sono Gegio di http://iltorneodeifilm.wordpress.com/
Ho avviato un torneo dei film, al quale partecipa almeno uno dei tuoi film preferiti: chi avrà più voti tra Memento e Intrigo internazionale si scontrerà con Notoriuos o La morte corre sul fiume. Naturalmente ci sono altri film, circa 300, quindi potresti trovare altri tuoi titoli preferiti. Puoi trovare tutte le informazioni all’indirizzo sopra citato. Sei ufficialmente invitato/a…Ciao.

Stregatto ha detto...

leggendo, sarà stata la stanchezza, ma pensando a persone felici, mi è venuto in mente di apostrofarle come "vittime"
... baci

Lorenzo ha detto...

mandiamola a farsi fottere sta cazzo di felicità. sono migliaia di anni che la cerchiamo e non la troviamo se non in poche gocce nel mare dei nostri guai. e per questo ci deprimiamo, piangiamo, urliamo, beviamo, ci droghiamo, facciamo cose brutte o semplicemente strane e intanto perdiamo di vista la vita. che è certamente di merda, ma è l'unica cosa che abbiamo.
scusa lo sfogo.

xtravaned ha detto...

Se tu rendi felice l'infelice, questo potrà ricambiare..

ha detto...

Lorenzo ha perfettamente ragione!

... vivo alla ricerca della felicità, sarà il motivo principale per cui mi sento così stanca.

Maya ha detto...

la ricerca della felicità... la felicità non si cerca si crea e poi è lei che ricrea te...